Generale

Articolo 1 – Definizioni

Per i mezzi di queste condizioni:

  1. Imprenditore: la persona giuridica che offre prodotti e/o servizi ai consumatori in remoto;
  2. Consumatore: la persona fisica che non agisca nel perseguimento della professione o dell’impresa e stipula un contratto a distanza con l’imprenditore;
  3. Per “accordo a distanza” si intende un accordo in base al quale, nell’ambito di un sistema di vendita a distanza di prodotti e/o servizi organizzato dall’operatore, una o più tecniche di comunicazione a distanza vengono utilizzate solo fino alla conclusione del contratto;
  4. Tecnologia per la comunicazione remota: mezzi che possono essere utilizzati per concludere un accordo senza che il consumatore e l’imprenditore si incontrino contemporaneamente nello stesso spazio;
  5. Tempo di pensare: il limite di tempo entro il quale il consumatore può beneficiare del suo diritto di recesso;
  6. Diritto di recesso: possibilità per il consumatore di rinunciare al contratto a distanza entro il periodo di riflessione; 14 Giorni: giorno del calendario;
  7. Operazione di durata: un accordo a distanza relativo a una serie di prodotti e/o servizi, la cui fornitura e/o obbligo di acquisto è ripartito nel tempo;
  8. Vettore di dati sostenibile: qualsiasi mezzo che consenta al consumatore o all’imprenditore di memorizzare personalmente le informazioni a lui indirizzate in modo da consentire la futura consultazione e la riproduzione inalterata delle informazioni memorizzate.

Articolo 2 – Identità dell’imprenditore

Marketing online clickthrough
Lakerstraat 66, 5613ES Eindhoven
Numero di telefono 06-28806028
Indirizzo e-mail: info@gunderwear.nl
Numero KvK: 27309336
Partita IVA: NL001639901B96

Articolo 3 – Applicabilità

  1. Questi termini e condizioni si applicano a ciascuna offerta fatta dall’imprenditore e a qualsiasi accordo a distanza tra imprenditore e consumatore.
  2. Prima della conclusione del contratto a distanza, il testo dei presenti termini e condizioni è messo a disposizione del consumatore. Se ciò non è ragionevolmente possibile, prima della conclusione del contratto a distanza, sarà indicato che le condizioni generali possono essere identificabili al commerciante e saranno inviate gratuitamente il prima possibile su richiesta del consumatore.
  3. A titolo di deroga al paragrafo precedente e prima della conclusione del contratto a distanza, il testo di queste condizioni generali può essere messo a disposizione del consumatore con mezzi elettronici in modo tale che possa essere conservato dal consumatore in modo semplice su un supporto di dati durevole. Se ciò non è ragionevolmente possibile, prima della conclusione del contratto a distanza, sarà indicato dove i termini e le condizioni generali possono essere notificati con mezzi elettronici e che, su richiesta del consumatore, saranno trasmessi gratuitamente o comunque gratuiti.
  4. Nel caso in cui, oltre a questi termini e condizioni, si applichino anche condizioni specifiche del prodotto o del servizio, il secondo e il terzo paragrafo si applichino mutandis e, in caso di condizioni e condizioni generali conflittuali, il consumatore possa sempre basarsi sulla disposizione applicabile che gli è più favorevole.

Articolo 4 – L’offerta

  1. Se un’offerta ha un periodo limitato di validità o è soggetta a condizioni, questa è esplicitamente indicata nell’offerta.
  2. L’offerta contiene una descrizione completa e accurata dei prodotti e/o dei servizi offerti. La descrizione è sufficientemente dettagliata per consentire un’adeguata valutazione dell’offerta da parte del consumatore. Se l’imprenditore utilizza le immagini, sono una vera rappresentazione dei prodotti e/o dei servizi offerti. Errori o errori evidenti nell’offerta non legano l’imprenditore.
  3. Ogni offerta contiene tali informazioni che è chiaro al consumatore quali sono i diritti e gli obblighi, che sono legati all’accettazione dell’offerta. Ciò riguarda in particolare:
    • il prezzo delle imposte;
    • qualsiasi costo di consegna;
    • il modo in cui l’accordo sarà concluso e quali azioni sono necessarie;
    • se si applica o meno il diritto di recesso;
    • il metodo di pagamento, consegna o attuazione del contratto;
    • il termine per l’accettazione dell’offerta o il termine per l’assegnazione;
    • il livello del tasso di comunicazione a distanza se il costo dell’utilizzo della tecnica per la comunicazione a distanza è calcolato su una base diversa da quella di base;
    • se il contratto viene archiviato dopo la sua conclusione, il modo in cui può essere consultato dal consumatore;
    • il modo in cui il consumatore può essere informato delle operazioni che non desidera prima della conclusione del contratto e come può restaurarlo prima della conclusione del contratto;
    • tutte le lingue in cui, oltre all’olandese, l’accordo può essere concluso;
    • i codici di condotta a cui l’imprenditore è stato sottoposto e il modo in cui il consumatore può consultare tali codici di condotta con mezzi elettronici; E
    • la durata minima del contratto a distanza in caso di accordo che si estende alla fornitura continua o periodica di prodotti o servizi.

Articolo 5 – L’accordo

  1. Il contratto è concluso, al paragrafo 4, al momento dell’accettazione dell’offerta da parte del consumatore e del rispetto delle condizioni da essa stabilite.
  2. Se il consumatore ha accettato l’offerta con mezzi elettronici, l’operatore deve confermare immediatamente la ricezione dell’accettazione dell’offerta con mezzi elettronici. Finché la ricezione di tale accettazione non è stata confermata, il consumatore può rescindere il contratto.
  3. Se l’accordo viene concluso elettronicamente, l’imprenditore adotterà le misure tecniche e organizzative appropriate per garantire il trasferimento elettronico dei dati e garantire un ambiente web sicuro. Se il consumatore può pagare elettronicamente, l’operatore adotterà le misure di sicurezza appropriate a tal fine.
  4. L’imprenditore può informarsi – nell’ambito di un quadro giuridico – se il consumatore può adempiere ai suoi obblighi di pagamento, nonché tutti i fatti e i fattori che sono importanti per un contratto responsabile. Se, sulla base di questo esame, l’operatore economico ha buone basi per non stipulare il contratto, ha il diritto di rifiutare un ordine o una domanda o di allegare condizioni speciali all’esecuzione.
  5. L’imprenditore invia le seguenti informazioni al consumatore nel caso del prodotto o servizio fornito al consumatore, per iscritto o in modo tale che possa essere conservato dal consumatore in modo accessibile su un supporto di dati durevole:
    • informazioni dell’operatore economico a cui il consumatore può beneficiare del diritto di recesso o di una chiara notifica relativa all’esclusione del diritto di recesso;
    • informazioni sul servizio esistente dopo l’acquisto e le garanzie;
    • le informazioni fornite ai sensi dell’articolo 4(3) di tali condizioni, a meno che l’operatore economico non abbia già fornito tali informazioni al consumatore prima dell’esecuzione del contratto;
    • i requisiti per la risoluzione del contratto se il contratto ha una durata superiore a un anno o è di durata indefinita.
    • Se l’imprenditore si è impegnato a fornire una serie di prodotti o servizi, la disposizione nel paragrafo precedente si applica solo alla prima consegna.

Articolo 6 – Diritto di recesso in caso di consegna dei prodotti

  1. Il consumatore può rescindere un contratto a distanza o un accordo al di fuori dei locali dello spazio di vendita senza motivare fino a quando non è trascorso un periodo di 14 giorni, dopo il giorno in cui il consumatore o un terzo designato dal consumatore, che non è il vettore, ha ricevuto il primo caso
  2. Durante questo periodo, il consumatore gestirà attentamente il prodotto e l’imballaggio. Egli disimballaggio o utilizzerà il prodotto solo nella misura in cui è necessario per valutare se desidera mantenere il prodotto. Se si avvale del suo diritto di recesso, restituirà il prodotto al commerciante in conformità con le istruzioni ragionevoli e chiare fornite dal commerciante, con tutti gli accessori forniti e, se ragionevolmente possibile, nelle condizioni originali e nel confezionamento.

Articolo 7 – Costi in caso di recesso

  1. Se il consumatore si avvale del suo diritto di recesso, i costi del rimpatrio sono a carico del massimo.
  2. Se il consumatore ha pagato un importo, il commerciante rimborsa tale importo il più presto possibile, ma non oltre 30 giorni dopo il ritorno o il prelievo.

Articolo 8 – Diritto di esclusione dal ritiro

  1. Se il consumatore non ha diritto di recesso, questo può essere escluso dall’imprenditore solo se l’imprenditore lo ha chiaramente indicato nell’offerta, almeno in tempo prima della conclusione del contratto.
  2. L’esclusione dal diritto di recesso è possibile solo per i prodotti:
    • stabilite dall’imprenditore secondo le specifiche del consumatore;
    • che sono di natura chiaramente personale;
    • che non possono essere restituiti dalla loro natura;
    • che può rapidamente rovinare o invecchiare;
    • il cui prezzo è legato alle fluttuazioni del mercato finanziario su cui il commerciante non ha alcuna influenza;
    • la fornitura di articoli non idonei alla restituzione per motivi di tutela o igiene sanitaria e il cui sigillo è stato rotto dopo il parto;

Articolo 9 – Il prezzo

  1. Durante il periodo di validità indicato nell’offerta, i prezzi dei prodotti e/o dei servizi offerti non saranno aumentati, a seconda delle variazioni di prezzo dovute alle variazioni delle aliquote IVA.
  2. A titolo di deroga al paragrafo precedente, il commerciante può offrire prodotti o servizi i cui prezzi sono soggetti a fluttuazioni del mercato finanziario e su cui il commerciante non ha alcuna influenza su, con prezzi variabili. Questo impegno per le fluttuazioni e il fatto che i prezzi quotati siano prezzi target sono indicati nell’offerta.
  3. Gli aumenti di prezzo entro 3 mesi dalla conclusione dell’accordo sono consentiti solo se sono il risultato di regolamenti o disposizioni giuridiche.
  4. Gli aumenti di prezzo da 3 mesi dopo la conclusione del contratto sono consentiti solo se il commerciante ha negoziato questo e:
    • sono il risultato di una legislazione o di disposizioni; O
    • il consumatore ha il potere di rescindere il contratto entro il giorno in cui l’aumento dei prezzi ha effetto.
    • I prezzi indicati nella fornitura di prodotti o servizi includono:
      Iva.

Articolo 10 – Conformità e garanzia

  1. L’imprenditore deve garantire che i prodotti e/o i servizi rispettino il contratto, le specifiche previste nell’offerta, i ragionevoli requisiti di solidità e/o usabilità e le disposizioni giuridiche e/o le normative governative esistenti alla data della conclusione dell’accordo.
  2. Uno schema offerto a garanzia dall’imprenditore, dal produttore o dall’importatore non può incidere sui diritti e sulle rivendicazioni che il consumatore può affermare in caso di mancato adempimento degli obblighi dell’imprenditore nei sensi della legge e/o del contratto a distanza.

Articolo 11 – Consegna ed esecuzione

  1. L’imprenditore si prenderà la massima cura quando riceve ed effettua ordini di prodotti e nella valutazione delle richieste di servizi.
  2. Il luogo di consegna è l’indirizzo che il consumatore ha reso noto all’azienda.
  3. Fatte salve le condizioni di cui all’articolo 4 dei presenti termini e condizioni, la società effettua ordini accettati con sapiente urgenza, ma non oltre 30 giorni, a meno che non sia stato concordato un periodo di consegna più lungo. Se la consegna viene ritardata o se un ordine non può essere eseguito o può essere eseguito solo parzialmente, il consumatore riceverà un avviso non più tardi di un mese dopo l’immissione dell’ordine. In tal caso, il consumatore ha il diritto di rescindere il contratto a costo zero e di ottenere alcun compenso.
  4. In caso di scioglimento in conformità al paragrafo precedente, l’operatore rimborsa quanto prima l’importo pagato dal consumatore, ma non oltre 30 giorni dopo lo scioglimento.
  5. Se la consegna di un prodotto ordinato si rivela impossibile, l’imprenditore farà uno sforzo per rendere disponibile un articolo sostitutivo. Al più tardi al momento della consegna, sarà riportato in modo chiaro e comprensibile che un articolo sostitutivo sarà consegnato. Nel caso di articoli sostitutivi, il diritto di recesso non può essere escluso. Il costo dei rendimenti è a spese dell’imprenditore.
  6. Il rischio di danni e/o la scomparsa di prodotti si ferma fino al momento della consegna al consumatore con il commerciante, salvo diversamente concordato.

Articolo 12 – Transazioni di durata

  1. Il consumatore può rescindere in qualsiasi momento un contratto a tempo indeterminato destinato alla consegna regolare di prodotti o servizi, soggetto alle regole di avviso concordate e a un periodo di preavviso non superiore a un mese.
  2. Il consumatore può rescindere in qualsiasi momento entro la fine del periodo di tempo fisso un contratto a tempo determinato destinato alla consegna regolare di prodotti o servizi, soggetto alle norme di avviso concordate in tal modo e a un periodo di preavviso non superiore a un mese.

Articolo 13 – Pagamento

  1. Nella misura in cui non è stato concordato alcun accordo successivo, gli importi dovuti dal consumatore sono pagati entro 14 giorni dalla consegna dell’immobile o in caso di accordo per la fornitura di un servizio entro 14 giorni dalla consegna del prodotto.
  2. In caso di inadempienza da parte del consumatore, l’operatore ha il diritto, soggetto a restrizioni legali, di addebitare i costi ragionevoli precedentemente comunicati al consumatore.

Articolo 14 – Regime di reclami

  1. L’imprenditore dispone di una procedura di reclamo sufficientemente pubblicizzata e gestisce il reclamo in conformità con la procedura di reclamo.
  2. I reclami relativi all’esecuzione del contratto devono essere presentati al commerciante entro un termine, completo e chiaramente definito, dopo che il consumatore ha identificato i difetti.
  3. I reclami presentati all’imprenditore ricevono risposta entro 14 giorni dalla data di ricevimento. Se un reclamo richiede un tempo di elaborazione prevedibile e più lungo, il commerciante risponde entro il periodo di 14 giorni con un messaggio di ricezione e un’indicazione quando il consumatore può aspettarsi una risposta più dettagliata.

Articolo 15 – Controversie

  1. Gli accordi tra l’imprenditore e il consumatore a cui si riferiscono i presenti termini e condizioni sono soggetti solo al diritto olandese.

Articolo 16 – Disposizioni supplementari o dispregiative

Disposizioni aggiuntive o diverse potrebbero non andare a scapito del consumatore e dovrebbero essere stabilite per iscritto o in modo tale da poter essere conservate dal consumatore in modo accessibile su un supporto di dati durevole.

Gunderwear
Lakerstreet 66
5613ES Eindhoven
Paesi Bassi

KVK: 27309336
IVA: NL001639901B96